A cena con Gianfranco Fino

A cena con Gianfranco Fino

Es, due lettere ispirate al concetto di inconscio secondo Freud. Jo, altre due lettere in omaggio al mare Jonio da cui deriva jonico, sinonimo di Negramaro. Il primo evoca istinto e passione sfrenata, il secondo ricorda il mare che bagna le coste della Manduria. Sono due dei vini protagonisti della cena degustazione che Vite, il ristorante di San Patrignano promuove con l’intento di divulgare il meglio della cultura enologica italiana ospitando questa volta il produttore tarantino Gianfranco Fino e la moglie Simona Natale. Amatissimi dalla critica e presenti nei pranzi istituzionali più prestigiosi d’Europa, i vini di Gianfranco Fino hanno origine nel 2004, con l’acquisto di un piccolo vigneto in agro di Manduria di poco più di un ettaro. Oggi l’azienda ne conta circa 14,5 pur mantenendo la produzione impiegando vigne vecchie da 50 a 90 anni, allevate ad alberello pugliese, di grande personalità e con una forte identità territoriale. Caratteristiche che hanno valso a Fino il soprannome di “archeologo delle vigne”.

La brigata di cucina di Vite, guidata da Fabio Rossi, ha scelto di esaltare i bouquet dei vini di Gianfranco Fino accostandoli ad alcuni ingredienti decisi, interpreti privilegiati della stagione fredda, declinati in cinque portate tutte da scoprire.

La cena si svolgerà mercoledì 4 Marzo 2015 ore 20.00.

SOLO SU PRENOTAZIONE
65,00 € a persona
tel 0541759138 - ldragoni@sanpatrignano.org

Menù

Aperitivo

Simona Natale Rosé 2009 - Gianfranco Fino

Antipasto

Crema di patate con carciofo fritto, uovo poché,
tartufo nero di Norcia, croccante di parmigiano
Abbinato a Sé 2013 - Gianfranco Fino

Primo

Ravioli ripieni al cavolo nero con rigaglie e ragù di carni bianche
Abbinato a Jo 2013 - Gianfranco Fino

Secondo

Guancia di Vitello brasata al Primitivo Es
con purè di Topinambur e radicchio Trevigiano
Abbinato a Es 2013 - Gianfranco Fino

Formaggi

Selezione della produzione di San Patrignano
Abbinato a Es più sole 2012 - Gianfranco Fino